Il calciomercato si sposta a Taormina, un'idea lontana da quella che era la mia di mercato itinerante. Avevo pensato a Taormina anche io, ma in un contesto diverso e non certo il martedì è il mercoledì con il traffico di tutti i tipi che ci sarà, tra l'altro con una viabilità dissestata. Io pensavo di organizzare il mercato fuori stagione e con delle agevolazioni dal punto di vista dei viaggi e della permanenza. Mi ha sorpreso e mi lascia attonito il modus operandi di ADISE e Infront, che hanno agito in maniera carbonara senza darmi alcuna informazione. Sapendo che l'idea era di AvvocatiCalcio. Avevamo fatto diversi incontri, ma avremmo voluto organizzare l'evento fuori stagione e a costo zero per gli operatori. Questo modo di agire di Infront e ADISE fa pensare che ci sia qualcosa da nascondere. Ma per cosa poi? Mi sembra che sia un discorso senza senso che stravolge lo spirito della mia idea diretta verso una sessione di mercato gratuita e fuori stagione. Questo non è quello che avevo immaginato io. Sono convinto che sarà un flop, noi di AvvocatiCalcio diserteremo la manifestazione e non saremo i soli. Mi sorprende Infront, il vero padrone economico che compromette la sua immagine in un'iniziativa messa in piedi in maniera carbonara. Tengo a sottolineare e ribadire che AvvocatiCalcio non è mai stata interessata a questo tipo di evento. Mi hanno ringraziato ufficialmente gli organizzatori per l'idea di organizzare il mercato in una splendida località come Taormina, ne prendo atto. Ma ci tengo a prendere le distanze. Tutto andava organizzato per tempo e in modo diverso.