“Rino saprà dare alla squadra quell’entusiasmo e quella determinazione che sono nella sue corde”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Claudio Pasqualin, operatore di mercato resto e storico agente di Gennaro Gattuso. “Conosce l’ambiente e sa bene che per allenare il Milan non basta essere bravi allenatori ma occorre avere una marcia in più in tema di comunicazione e stile personale”. Per lui, adesso, una grande chance. “Starà a lui non giocarsi quel bonus di stima e simpatia che all’inizio tutti gli attribuiranno. Credo che l’incitamento di Berlusconi sia il miglior viatico perché oltre ad evocare la figura del guerriero evoca quella di un Milan vincente”. Viene da esperienze particolari. Ofi Creta e Pisa su tutte. “Le esperienze nella vita aiutano e servono sempre. Il Milan era nel suo destino. Non è una situazione passeggera”. Sulla carta la prima di Gattuso è una formalità, contro il Benevento. “Si rischia di ripetere il luogo comune che non ci sono partite facili. Beh, sulla carta si, non c’è partita. Ma Rino ha l’esperienza giusta per sapere che non esistono partite facili”.