“Secondo me è un passettino in avanti, ma poca roba... si poteva avere più coraggio e far finire il mercato estivo a luglio e anticipare gennaio a novembre”. Così a TuttoMercatoWeb l’avvocato Claudio Pasqualin commenta le nuove date di chiusura del calciomercato (18 agosto e 19 gennaio). “L’iniziativa è buona, ma bisogna ridurre ancora di più le date. Secondo me - conclude Pasqualin - quando il mercato si faceva a luglio e novembre era meglio”.