TMW RADIO – Pasqualin: “Criscito? Situazione in evoluzione”

Nel nostro Pomeriggio di TMW Radio, Alessio Alaimo ha intervistato l'avvocato Claudio Pasqualin che ha commentato alcune notizie di mercato ai nostri microfoni. La scuderia Pasqualin, D'Amico cercherà di riportare Criscito in Italia? "E' possibile, Andrea ci ha parlato di recente, aspettiamo gli esiti, a decidere le cose non è tanto la volontà del giocatore, per chi come lui non è scadenza di contratto. I club devono trovare un accordo in questi casi". E' partito il 20 e tornato il 23? "Siete informati...per ora non abbiamo notizie. E' una situazione in evoluzione, si dovrà vedere all'ultimo". Aquilani e Sporting Lisbona: risoluzione di contratto. Si pensa al Pescara, lo ha confessato anche il ds Luca Leone...è accostato al Milan, qual è la situazione "Per quello che mi ha riferito D'Amico, che seguiva personalmente la questione, è una situazione che si è gestito personalmente lo stesso Aquilani, per cui non ho notizie particolari, nè penso che ne abbia Andrea, considerato che questa è una prospettiva che lo stesso giocatore si è curato". Protagonista di questi ultimi giorni di mercato? "La Juve deve trovare il famoso centrocampista, credo che Matuidi sia in rotta di avvicinamento ai bianconeri. La Juve potrebbe anche versare quei 30 milioni che il PSG vuole oltre ai bonus. Credo che l'operazione sia imminente. La Juve muoverà anche Zaza, giocatore che io vedo più vicino al West Ham rispetto al Napoli, lui ha bisogno di giocare e deve giocare. Se io fossi nel papà di Zaza che svolge le funzioni di procuratore, mi preoccuperei di trovargli una situazione in cui può giocare e dove poter far vedere di che pasta è fatto". Roma-Udinese: zero italiani in campo che sensazione ti ha fatto? "Veramente dolente il tasto, mi da un fastidio enorme. Bisognerebbe che qualcuno urlasse nei confronti di Tavecchio, del disamore che si percepisce nei confronti del nostro calcio. E' intollerabile e non c'è nulla che impedisca alla federazione di varare una norma. Non capisco perché non si pensi a questo". Lei crede che l'uscita prematura dalla Champions non influirà sul mercato giallorosso? "Io ho fatto fatica che sia davvero così, a Boston i conti li fanno con l'attenzione del padre di famiglia...Io credo che la botta si sia sentita fortemente e credo che il mercato della Roma ne risentirà pesantemente".

TMW RADIO – Pasqualin: “Criscito? Situazione in evoluzione”

Nel nostro Pomeriggio di TMW Radio, Alessio Alaimo ha intervistato l'avvocato Claudio Pasqualin che ha commentato alcune notizie di mercato ai nostri microfoni. La scuderia Pasqualin, D'Amico cercherà di riportare Criscito in Italia? "E' possibile, Andrea ci ha parlato di recente, aspettiamo gli esiti, a decidere le cose non è tanto la volontà del giocatore, per chi come lui non è scadenza di contratto. I club devono trovare un accordo in questi casi". E' partito il 20 e tornato il 23? "Siete informati...per ora non abbiamo notizie. E' una situazione in evoluzione, si dovrà vedere all'ultimo". Aquilani e Sporting Lisbona: risoluzione di contratto. Si pensa al Pescara, lo ha confessato anche il ds Luca Leone...è accostato al Milan, qual è la situazione "Per quello che mi ha riferito D'Amico, che seguiva personalmente la questione, è una situazione che si è gestito personalmente lo stesso Aquilani, per cui non ho notizie particolari, nè penso che ne abbia Andrea, considerato che questa è una prospettiva che lo stesso giocatore si è curato". Protagonista di questi ultimi giorni di mercato? "La Juve deve trovare il famoso centrocampista, credo che Matuidi sia in rotta di avvicinamento ai bianconeri. La Juve potrebbe anche versare quei 30 milioni che il PSG vuole oltre ai bonus. Credo che l'operazione sia imminente. La Juve muoverà anche Zaza, giocatore che io vedo più vicino al West Ham rispetto al Napoli, lui ha bisogno di giocare e deve giocare. Se io fossi nel papà di Zaza che svolge le funzioni di procuratore, mi preoccuperei di trovargli una situazione in cui può giocare e dove poter far vedere di che pasta è fatto". Roma-Udinese: zero italiani in campo che sensazione ti ha fatto? "Veramente dolente il tasto, mi da un fastidio enorme. Bisognerebbe che qualcuno urlasse nei confronti di Tavecchio, del disamore che si percepisce nei confronti del nostro calcio. E' intollerabile e non c'è nulla che impedisca alla federazione di varare una norma. Non capisco perché non si pensi a questo". Lei crede che l'uscita prematura dalla Champions non influirà sul mercato giallorosso? "Io ho fatto fatica che sia davvero così, a Boston i conti li fanno con l'attenzione del padre di famiglia...Io credo che la botta si sia sentita fortemente e credo che il mercato della Roma ne risentirà pesantemente".